Digestione del lattosio nell’uomo: in individui con deficit di lattasi l’assunzione di lattosio con la dieta può migliorare i sintomi dell’intolleranza

//Digestione del lattosio nell’uomo: in individui con deficit di lattasi l’assunzione di lattosio con la dieta può migliorare i sintomi dell’intolleranza

Digestione del lattosio nell’uomo: in individui con deficit di lattasi l’assunzione di lattosio con la dieta può migliorare i sintomi dell’intolleranza

Abstract

Nel mondo, circa il 70% degli adulti è carente di lattasi intestinale, l’enzima necessario per la digestione del lattosio. In questi individui, il consumo di latte e prodotti lattiero-caseari contenenti lattosio può portare allo sviluppo di vari sintomi gastrointestinali (GI). La soluzione primaria per l’intolleranza al lattosio è quella di ritirare il lattosio dalla dieta eliminando del tutto i prodotti lattiero-caseari o sostituendoli con alternative prive di lattosio. Tuttavia, alcuni studi hanno dimostrato che alcuni individui attribuiscono erroneamente i loro sintomi GI al lattosio e quindi preferiscono consumare prodotti che ne siano privi. Ciò ha sollevato una questione: Il consumo di prodotti senza lattosio riduce la capacità di un individuo di assorbire il lattosio assunto con la dieta? Chi assorbe il lattosio dovrebbe quindi evitare questi prodotti? Questa review riassume le attuali conoscenze riguardanti l’acclimatazione del processamento del lattosio nell’uomo. Gli studi sull’uomo che hanno tentato di indurre l’espressione della lattasi intestinale con diversi protocolli di alimentazione contenenti lattosio hanno costantemente dimostrato l’assenza di induzione enzimatica. Allo stesso modo, l’esclusione del lattosio dalla dieta non riduce l’espressione della lattasi intestinale.Prove da studi trasversali mostrano che il consumo di latte o latticini è un indicatore insufficiente dello stato della lattasi, confermando i risultati degli studi di intervento. Tuttavia, negli individui con deficit di lattasi, l’alimentazione contenente lattosio supporta la crescita dei batteri che digeriscono il lattosio nel colon, il che migliora l’elaborazione del lattosio nel colon e probabilmente si traduce nella riduzione dei sintomi di intolleranza. Ci si riferisce a questo processo come “adattamento del colon“.In conclusione, l’espressione endogena di lattasi non dipende dalla presenza di lattosio alimentare ma, in individui sensibili, l’assunzione di lattosio con la dieta può migliorare i sintomi dell’intolleranza attraverso l’adattamento del colon. Per questi soggetti, l’astinenza dal lattosio porta alla perdita dell’adattamento del colon, che potrebbe portare ad un abbassamento della soglia per i sintomi di intolleranza in caso di reintroduzione del lattosio nella dieta.

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-06-19T11:43:47+02:0018 Giugno 2019|Categorie: Etica & Salute|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento