Un evento per il territorio, è questo che vuol essere Formaggino d’Appennino, la manifestazione organizzata dalla Proloco di Castel di Casio (BO) in collaborazione con Appennino Cities, un progetto corale il cui intento è la promozione del territorio e delle attività che lo popolano. 

Il protagonista è il mondo del formaggio, dagli allevatori che producono il latte, ai trasformatori, agli affinatori, fino alle attività che lo vendono al pubblico e ai ristoratori che lo propongono nei loro menù. 

E il formaggio è sicuramente un emblema del territorio, un prodotto vivo che raccoglie i microrganismi presenti nel pascolo, nel latte e nel locale di caseificazione, restituendo a chi lo assaggia le caratteristiche dell’ambiente da cui proviene.  

La qualità del latte è un imperativo categorico per i produttori della zona, che alimentano gli animali con erba, fieno e, se necessario, piccole quantità di cereali. 

La seconda edizione di Formaggino d’Appennino è anche un momento per fare conoscere i prodotti della zona montana di Castel Casio, per un confronto costruttivo con il pubblico e capire se la direzione intrapresa è quella giusta. 

I produttori oltre a vendere i loro prodotti faranno ‘cultura casearia’, spiegando al pubblico presente l’origine e la lavorazione dei loro prodotti. 

Ci saranno degustazioni guidate da APR e Onaf, la dimostrazione della cottura storica del Parmigiano Reggiano con il paiolo di rame e l’apertura di una forma 2022. 

Oltre a momenti conviviali con stand gastronomici, show cooking e musica live, Sabato alle ore 15 si terrà un convegno di approfondimento il cui argomento sarà l’antica tradizione della transumanza in Appennino, come le attività pastorali e casearie possano ancora oggi valorizzare il territorio e come si possa fare agricoltura al fine di contrastare lo spopolamento. 

Evento in collaborazione con Reno Valley, Nove.10, APR, Consorzio Parmigiano Reggiano, Onaf, Fattoria La Pulcina, Ruminantia 

Per info
info@prolococasteldicasio.com

Print Friendly, PDF & Email